Link sponsorizzati:
 
 
 
 
Eventi Feste
il: 14/06/2014 dalle 19.00
 
Dove:
 
 
San Marco
Novara di Sicilia (ME)
Sicilia - Italia
 
Fonte:
David Ferrara
 
Scheda Evento

FESTA DELLA TOSATURA

sabato 14 Giugno alle ore 19.00
Frazione San Marco
NOVARA DI SICILIA (ME)

Relazione FESTA DELLA TOSATURA

L'iniziativa dell'Associazione è quella di promuovere e pubblicizzare le tradizioni della nostra terra, gli "antichi mestieri" sono un patrimonio di esperienze, di professionalità e di cultura del territorio che oggi Rischiano di sparire . Perché sono sempre più numerosi i lavori che, incalzati dalle moderne tecnologie, devono cedere il passo ad altre attività produttive. L'abbandono di queste antiche attività lavorative sta provocando un danno culturale incalcolabile, oltre a quello economico, compromettendo l'economia dei piccoli centri come il Nostro. Per la tutela degli antichi mestieri, e per offrire occasioni di lavoro alle nuove generazioni è fondamentale sostenere queste attività.

Proprio per questi motivi l'associazione, con questa iniziativa della Festa della Tosatura vuole sostenere e diffondere una tradizione che ogni anno si ripete in primavera nelle aziende zootecniche locali.

In concreto vuole rappresentare nella Piazza centrale della frazione San Marco, i momenti principali della giornata della Tosatura, con la dimostrazione pratica della Tosatura tradizionale degli ovini, con la dimostrazione del procedimento per preparazione della ricotta, della tuma e del maiorchino, e a seguire i momenti in cui si assaporano le pietanze preparate in questa ricorrenza, la " Pasta alla curatta" preparata con sugo di carne di pecora e condita con ricotta grattugiata, la pecora arrosto accompagnata da un buon vino locale, per poi continuare a festeggiare con balli locali intrattenuti da alcuni componenti del gruppo folkloristico.

L'economia Novarese in larga parte, è ancora fondata sulla pastorizia: gli ovini grazie ai pascoli di alta qualità delle nostre campagne producono un latte di alto livello che, successivamente, viene lavorato dai pastori. Tutto ciò che ruota attorno alla pecora è ricco di valenze e significati culturali, tipici della tradizione pastorale Siciliana.

In primavera, quando i primi caldi iniziano a opprimere le pecore, è tempo di alleggerirle dell'oramai ingombrante manto lanoso: è il momento della tosatura, è un vero e proprio rito che ha i suoi luoghi e i suoi cerimoniali.

Le varie fasi della giornata della tosatura sono così suddivise:

I Preparativi
La famiglia del pastore si prepara all'evento: Gli uomini preparano i sacchi di orbace (oggi si usano soprattutto quelli in canapa e plastica) per riporci la lana, oliano le forbici e preparano il vino mentre le donne cominciano a preparare i succulenti cibi per il banchetto. I Pastori dopo aver raggruppato i loro greggi dalle montagne li conducono all'interno delle "mandrie" (recinto chiuso in rete metallica o pietra o frasche).
Dopo l'adunata delle pecore all'interno della "mandria", ad una ad una le pecore vengono catturate, sdraiate sul dorso e, legate insieme le 4 zampe con una "pastura" (cordicella), la pecora è immobilizzata e pronta ad essere tosata.

Le forbici per tosare
sono forbici di ferro brunito, appuntite, grandi, lunghe circa 35 cm, con lame triangolari affilatissime forgiate in unico pezzo di ferro. Hanno un aspetto arcaico, ricordano le armi nuragiche e micenee, le armi delle millenarie culture pastorali del Mediterraneo. Nel corso della tosatura le forbici vengono bagnate e affilate con la "mola tradizionale" di continuo: diventano veri e propri rasoi che, insieme all'abilità del pastore, permettono un tosatura perfetta.
Con l'avvento della tecnologia, oggi si usano per tosare le tosatrici elettriche simili a quelle del barbiere ma più grandi in dimensioni e con denti più lunghi.

Il taglio
Durante le operazioni di taglio le forbici o le tosatrici elettriche sono maneggiate con destrezza ma anche con accortezza per non ferire la pecora. Il pastore sta chino sull'animale legato che talvolta tenta comunque di divincolarsi.
Bisogna tosare la pecora in tutte le parti del corpo, dalla testa fino alla coda e bisogna tosare in modo tale che il vello venga via come una pelliccia composto e uniforme. Finite le operazioni di taglio, la pecora è libera e ritorna nella mandria.
La tosatura è una pratica necessaria per il benessere degli ovini, ma anche perché la lunghezza del vello può essere un impedimento per l'animale, sopratutto nella stagione estiva, infatti, impigliandosi nei cespugli, potrebbe riempirsi di spine, ferendosi. In passato, grazie all'elevato valore della lana, la pratica era sicuramente remunerativa; oggi invece la lana è considerata pressoché uno scarto.

Il banchetto
Il banchetto, immancabile, rappresenta una vera e propria consumazione cerimoniale.
La base del pasto è la pecora, la ricotta e il formaggio.
Dopo il banchetto s'inizia a cantare e ballare accompagnati da alcuni suonatori, che rievocano le tradizioni siciliane.

0ULTIMO AGGIORNAMENTO-/14/NOVEMBRE/2017/

I Viaggi in Camper

Campeggiatori Sicilia “A.C.S.A.” Ass.di Promozione Sociale Senza scopo di lucro C.F..93129080870 Reg.Agenzia delle Entrate...Promuoviamo il Nostro Territorio Valoriziamo il Turismo Itinerante

Segnalato da Siciliaorientale.com

”IN PROSSIMITA’DI UN BIVIO UN CAMPERISTA PUO’ LIBERAMENTE DECIDERE DI CAMBIARE PROGRAMMA DUE CAMPERISTI SI CONSULTANO E DECIDONO,TRE CAMPERISTI DISCUTANO!”

NON CAMMINARE DAVANTI A ME, POTREI NON SEGUIRTI NON CAMMINARE DIETRO DI ME, POTREI NON SAPERE DOVE CONDURTI CAMMINA AL MIO FIANCO e SAREMO SEMPRE AMICI!.


"UTILITA"

http://www.megghy.com/gif_animate/cose_oggetti/telecamera/17.gif

I NOSTRI DIECI COMANDAMENTI

1)"A.C.S.A." Noi siamo il tuo club 2) Nessuno all’infuori di noi può soddisfare i tuoi peccati di divertimenti 3) Non parlare mai male di noi e degli altri 4) Ricordati di venirci a trovare in ogni raduno ,di sicuro saprai come fare 5) Onora quello che facciamo per te ,tutto divertimento relax degno di un Re 6) Non assentarti (se oggi non cè niente ,domani troverai ) 7) Non fare finta di annoiarti ,ma sii sincero con te stesso e con gli altri 8) La nostra accoglienza troverai e nuovi amici avrai 9) Se sei stato bene ,dillo ovunque di sicuro per te lodi avrai 10) Divertito e soddisfatto sarai ,pagando poco vedrai

*Campeggiatori Sicilia* è un prodotto amatoriale, non è una testata giornalistica né un prodotto editoriale; ad esso non può essere applicato l'art. 5 della legge 8 Febbraio 1948 n. 47né, tantomeno, l’art. 1 comma 3, legge 7 Marzo 2001 n. 62, poiché l'aggiornamento dei testi non ha periodicità regolare. I testi pubblicati hanno il solo scopo di stimolare la discussione e l’approfondimento politico, culturale e d’attualità; la critica e la libertà di espressione del pensiero, nei modi e nei termini consentiti dalla legislazione vigente.A.C.S.A. non persegue alcuno scopo di lucro. Le Federazioni e le Associazioni sono ospitate in queste pagine in maniera assolutamente gratuita con l’unico scopo di promozionare l’associazionismo ed il Turismo Itinerante; le associazioni mantengono, altresì, propria autonomia e non sono in nessun modo coinvolte nel progetto culturale dell’Associazione ”Per ogni comunicazione: Associazione Via S.Botticelli ,37Mascalucia (CT)

Attenzione!!! Le notizie riportate in queste pagina sono state reperite su internet o gentilmente fornite da Enti Pubblici o Privati. Vi consiglio di verificare date, orari e programmi, che potrebbero variare o non essere corretti, contattando gli organizzatori o visitando il sito ufficiale dell'evento.

Ricordiamo che gli EVENTI possono variare le programmazioni senza preavviso.

Search Engine Optimization SEO

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti